25 febbraio 2010

Tortino di Cavolfiore

Ricetta di stagione provata per la prima volta ieri: un successone!!!
Ingredienti:
  • 1 cavolfiore
  • 4 patate
  • 1 bicchiere di brodo vegetale
  • 50 gr. di burro + qualche fiocco
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • formaggio grattugiato
Lessare le patate e frullarle col burro il prezzemolo e il brodo. Lessare un po' al dente il cavolfiore, scolarlo bene e metterlo a ciuffetti in una pirofila da forno; ricoprirlo con il frullato di patate e spolverizzarlo con il formaggio grattugiato e qualche fiocco di burro. Infornare a 200°C per 15 minuti circa. Per fare la crosticina croccante mettere la funzione grill per qualche minuto. Buon Appetito!

22 febbraio 2010

Cuscino per bebè


La mia bebè ha compiuto oggi 5 mesi e inizia a star seduta, ancora non in maniera stabile, quindi ho deciso di fare un cuscino per lei. Il modello è quello dei cuscini d'allattamento, a ferro di cavallo, più alto dietro per reggere la schiena. Qui il cartamodello. Per l'imbottitura ho usato quella di 2 cuscini dell'IKEA che non utilizzavo più. Ecco le foto, ho ancora da fare la fodera, domani vado a comperare qualche stoffa colorata per renderlo più carino!

16 febbraio 2010

Biscotti semplici

Ingredienti:
  • 1 Kg. farina
  • 6 uova
  • 400 gr. zucchero
  • 250 gr. strutto
  • 2 bustine lievito vanigliato
  • Aromi a piacere: limone grattugiato, vaniglia, cannella, ecc. Io ci ho messo del cardamomo
Mescolare strutto e zucchero, aggiungere le uova intere. Unire la farina con lievito e aromi e impastare il tutto. Avvolgere l'impasto con la pellicola e far riposare nel frigorifero per circa un oretta. Spianare col mattarello e tagliare con le formine. Per ottenere la superficie croccante e dolce spennellare i biscotti con dell'acqua e adagiarli sullo zucchero ( per avere un risultato uniforme). Infornare a 170°C per 15 minuti circa.
Ottimi per la colazione o con il tè delle cinque!

12 febbraio 2010

Krapfen al forno

Ingredienti:
1 Kg. farina
2 uova + 3 tuorli
4 cucchiai di zucchero
100 gr. di burro o margarina
buccia grattugiata di 1 arancia e 1 limone
2 panetti di lievito di birra
1/2 l. di latte
1 bicchierino di liquore a piacere
Intiepidire il latte e sciogliervi il lievito. Mescolare assieme il resto degli ingredienti. Per ultimo il latte. Il burro va aggiunto fuso. Impastare su un piano da lavoro (senza impazzire, più si lavora più la pasta verrà fitta). Lasciare lievitare in un posto caldo coprendo l'impasto con un canovaccio. Se non si ha altra soluzione anche nel forno al minimo, Consiglio di segnare il panetto di impasto con un coltello, non per scaramanzia ma per facilitare la lievitazione. Quando l'impasto avrà raddoppiato il suo volume, con l'aiuto di un mattarello stenderlo e tagliare con una formina dei cerchi, lasciare lievitare ancora una volta su un piano coperti con canovacci. Infornare partendo dalle prime formine tagliate a 180°C per circa 15/20 minuti. Spolverizzare con zucchero a velo.
N.B. Per rendere i krapfen più gustosi farcirli con crema pasticcera, marmellata o cioccolata. Più semplice se si fanno le forme più sottili e si mette la farcia al centro di una forma e si ricopre con un'altra inumidendo con un po' d'acqua il bordo per far attaccare la pasta.

5 febbraio 2010

Bignè Fritti di Carnevale

Ingredienti:
  • 250 gr. acqua
  • 50 gr. burro
  • 150 gr. farina
  • 4 uova
  • 1 limone
  • olio per friggere e zucchero a piacere
Mettere in un pentolino l'acqua e portare ad ebollizione, togliere dal fuoco e far sciogliere nell'acqua il burro. Buttarci dentro la farina e la buccia grattugiata del limone, mescolare energicamente. Quando l'impasto si stacca dalle pareti del pentolino aggiungere un uovo alla volta, l'impasto diventerà viscido, ma mescolando ingloberà l'uovo. Continuare finchè non saranno inglobate tutte le uova! Scaldare l'olio e friggere delle piccole quantità d'impasto lasciate cadere con l'aiuto di due cucchiaini. Spolverizzare di zucchero a piacere.
NB: Se le uova sono grandi ne bastano 3 oppure sarà necessario aumentare la dose di farina

1 febbraio 2010

Consigli Feng Shui per Bambini

La camera dei bambini dovrebbe essere localizzata in una zona appartata dell'abitazione, in modo da rappresentare la parte intima del bambino che si va formando, per il quale quello spazio costituisce il proprio mondo per molti anni.
Come prima cosa è molto importante collocare il letto più lontano possibile dalla porta e soprattutto non sotto ad una finestra, in mododa permettere una giusta circolazione dell’energia. Per quel che riguarda la collocazione del lettino abbiamo inserito uno schema, che vi potrà aiutare ad una più corretta analisi del suo posizionamento, analizzando anche la personalità del vostro bambino:
  • testa rivolta a nord
Questa direzione tranquilla può essere utile contro l'insonnia, ma può rendere anche la vita dei nostri piccoli fin troppo quieta.
  • testa rivolta a nord est
L'atmosfera è troppo affilata e penetrante per consentire di dormire bene. Il bambino potrebbe avere incubi.
  • testa rivolta a est
La testata orientata ad est è la posizione ideale per i bambini, offre la sensazione che il meglio debba ancora venire e che ogni domani accada qualcosa di nuovo; è comunque una posizione "dinamizzante".
  • testa rivolta a sudest
Buona posizione per aumentare la creatività e la socialità. Sarà uno stimolo per la crescita e per una vita più attiva, ma in modo più impercettibile che a est.
  • testa rivolta a sud
La forte energia e la calda natura indicano che questo orientamento non induce un sonno profondo. Potrebbe anche portare ad iperattività del bimbo.
  • testa rivolta a sud ovest
Posizione di stabilità che aumenta il senso di cautela e di attenzione dei nostri bimbi.
  • testa rivolta a ovest
Questa posizione combina un tranquillo sonno con una generale atmosfera di contentezza, ma nei bambini può anche condurre a pigrizia e scarsa motivazione.
  • testa rivolta a nord ovest
Può aiutare il sonno del bambino ma è senz'altro una posizione più adatta per gli adulti che hanno esperienza per esercitare l'autorità saggiamente, ed è consigliata per i genitori.
Nella camera dei bambini dovrebbero prevalere i seguenti colori: bianco, azzurro, crema se il bambino è nato in primavera od estate, verde, rosa e giallo se il piccolo è nato il autunno od inverno;
i carillon e le girandole appesi al soffitto sono particolarmente adatti perché richiamano un'energia leggera e vitale. Per un bambino piccolo, il movimento delicato delle girandole può essere eccitante o rilassante. Potrete collocarne una di metallo lucido, più Yang, ad ovest della stanza; una girandola morbida di tessuto (che potreste realizzare voi con fiocchetti colorati di tulle) sarebbe più Yin e tranquilla;
La giusta illuminazione dovrebbe essere data da una lampada a parete, che alimenta l'energia, ma altrettanto utile è la collocazione di una lampada in cristallo di sale che oltre a produrre una straordinaria luce influisce positivamente sul benessere del bambino attraverso due effetti: la ionizzazione e il colore, influenzandone positivamente lo stato emotivo e spirituale. L'effetto è quello di un'aria fresca e vivificante come quella dei luoghi dove proviamo benessere, al mare, in montagna, vicino alle cascate;
Il pavimento in legno naturale alimenta l'energia e riduce la stagnazione, inoltre la calda pelle del legno offre un effetto equilibrante al bambino, evitando l'accumulo di cariche elettrostatiche che potrebbero generare nervosismo e ansia.
Le tendine a rullo in tessuto naturale di notte se chiuse, hanno il prezioso compito di rallentare l'energia proveniente dalle finestre. Di giorno, quando vengono arrotolate, scoprono completamente la finestra favorendo l'esposizione della stanza alla luce.
Alcuni quadretti in tessuto appesi alle pareti possono aiutarci a generare un effetto equilibrante. I colori brillanti, in particolare il rosso, il giallo e l'arancione sono più Yang e quindi più stimolanti. I colori tenui, soprattutto l'azzurro e il verde sono più Yin e quindi rilassanti;
ATTREZZATURE ELETTRICHE: nella stanza dei bambini non ci dovrebbe essere nessun apparecchio elettrico e nessun computer, televisore o videoregistratori. L'elettrosmog agisce sui bambini in modo molto più forte che sugli adulti.
Un'immagine, o una piccola scultura che rappresenti qualche delfino potrà valorizzare enormemente la stanza, emanando una vibrazione alta e sottile che stimolerà un atteggiamento più tollerante e più disponibile. I bambini entrano immediatamente in sintonia con questi animali meravigliosi, perciò a anche la loro cameretta può essere decorata con poster o sculture raffiguranti delfini: di certo ne risentiranno positivamente
Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails