29 aprile 2009

Post terremoto

Leggete la cronaca di un campo  gestito dalla protezione civile. 
E i giornali non fanno sapere nulla! Diffondete se potete...
http://terremoto09.wordpress.com/2009/04/29/il-campo-di-arischia/#comments

23 aprile 2009

Lotus Birth

Il parto integrale. E' questo il significato. Mi sono trovata a leggere il titolo tra le ultime pagine di 
un libro che mi è stato consigliato da Alberto Giacomini, I Nove Scalini, tra quelli consigliati della stessa casa editrice. Sono in attesa per la prima volta, e sto cercando di "afferrare" il massimo da questa esperienza straordinaria. Appena ho letto che si trattava di lasciare il cordone ombelicale 
attaccato al bambino fino al naturale distacco, ho storto un pò il naso. Ho pensato: che esagerazioni! E' per gente che vuole proprio fare l'"alternativo"! Mi sono documentata, ho letto tanto a proposito, e ho scoperto che è la pratica più antica e naturale che riguardi il parto. I benefici che se ne traggono sono molteplici rispetto alla pratica del taglio del cordone:
  • il neonato non è costretto a respirare forzatamente perchè la placenta lo aiuta ancora come per i nove mesi precedenti
  • il sistema immunitario risulta più forte perchè nella placenta si trova ancora molto sangue che altrimenti andrebbe perso (o donato per gli studi sulle staminali)
  • i bimbi nati con la placenta risultano più sereni, calmi, non soffrono di coliche addominali
  • l'espulsione della placenta avviene più rapidamente, con meno rischi di emorragie e complicazioni per la mamma
Leggo che di solito ci vogliono circa tre/cinque giorni perchè avvenga il distacco naturale. La placenta va lavata e cosparsa di sale grosso e tenuta in una ciotola vicino al neonato. Questo implica un altro vantaggio: si è costretti a limitare le "visite a domicilio" di parenti e amici. Il neonato non potra essere facilmente preso in braccio da chiunque per via del cordone che via via si farà più sottile e rigido. Ciò permetterà ai genitori un periodo di completa dedizione l'uno all'altro e di adattamento e conoscenza del loro bimbo con i ritmi della natura.
Non sono molte le strutture che assecondano i desideri della partoriente, ma so che tanto sta cambiando.
Solo la "non conoscenza" porta a storcere il naso. Divulghiamo

21 aprile 2009

Ti va di ricevere un regalo?

Oggi navigando sul web ho trovato un post con un giochino divertente e ho pensato, perché no? Ecco come funziona... Le prime cinque (5) persone che risponderanno a questo post riceveranno qualcosa fatto da me. Questa offerta ha però delle restrizioni e delle limitazioni, quindi leggete bene qui di seguito:
  1. Non garantisco che quello che farò ti potrà piacere. Ciò che riceverai sarà ciò che riceverai.
  2. Quello che creerò sarà solo per te.Fatto con amore.
  3. Sarà fatto quest'anno (2009)
  4. Non ti darò nessun aiuto su cosa sarà. sarà fatto nel mondo reale non in quello virtuale.Potrà essere strano o bello. O potrà essere mostruoso e noioso. Potrei persino cucinare qualcosa e spedirtelo.Chi sa? non tu di certo!
  5. Mi riservo il diritto di poterti fare qualcosa di strano.
  6. In cambio, tutto quello che dovrai fare è copiare questo post sul tuo blog e fare 5 cose per i primi 5 che ti risponderanno.
  7. inviami il tuo indirizzo email dopo che ti avrò contattato.
IMPORTANTE: Questa offerta non sarà valida se non vedrò il post sul tuo blog. Questo testo è stato preso da: http://con-le-onde.blogspot.com/ 
http://artistunplugged.blogspot.com/che lo ha preso da:
http://soulbrush.blogspot.com/ che lo ha preso da
http://mandarianne.blogspot.com/2009/04/paying-it-forward.html e così via bene..Chi vuole giocare? Chi ha il coraggio.............

15 aprile 2009

Primavera svedese

Ecco un esempio della magnifica esplosione di colori che ravvivano queste prime giornate primaverili. La natura si risveglia in tutto il suo splendore e gli svedesi, amanti della vita all'aria aperta e del giardinaggio, si danno da fare. In ogni fazzoletto di terra spuntano narcisi, giacinti, tulipani... Guardare per credere!!!

9 aprile 2009

Tovaglioli

In Svezia (ecologisti al massimo) i tovaglioli usa e getta di carta costano tanto...quindi all'Ikea ho provveduto a comperare ben 8 tovaglioli in cotone bianco al costo di 50 usa e getta!!! L'unico inconveniente è che essendo tutti bianchi bisognava in qualche modo contrassegnarli per i commensali che da domani ne usufruiranno.
Ecco l'idea! Li ricamo! ...non ho mai eseguito ricami, quindi mi sono documentata su internet e credo di aver scelto la tecnica più semplice. In 2 pomeriggi ecco il risultato della mia opera.
Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails